Log in

Finalmente online l’elenco dei certificatori di sostenibilità pugliesi

gennaio 20, 2014 by anto  
Filed under In evidenza, News

Dal 1 gennaio 2014 è finalmente scattato l’obbligo di essere iscritti in un apposito elenco regionale per poter firmare i certificati di sostenibilità ambientale.

Così come avevamo scritto in altri post, il periodo di transizione era slittato fino al 31 dicembre 2013, a seguito delle numerose richieste degli ordini professionali che non riuscivano a smaltire in tempo le valutazioni dei requisiti professionali dei propri iscritti.

Ecco quindi l’elenco ufficiale della Regione Puglia. Peccato che manchino i contatti dei professionisti e che quindi risulti difficile essere contattati!

Ovviamente l’elenco non è chiuso, ma è sempre possibile accedervi. Le modalità sono due:

- frequentare un apposito corso di formazione autorizzato dalla Regione Puglia di 80 ore

- sottoporre il proprio curriculum professionale al proprio Ordine di riferimento che ha istituito delle apposite commissioni di valutazione.

Elenco degli architetti della provincia di Bari abilitati alla certificazione di sostenibilità ambientale.

settembre 4, 2013 by anto  
Filed under News

Anche se il periodo di transizione è stato ufficialmente prorogato al 31 dicembre (in pratica fino a questo termine tutti i professionisti potranno firmare i certificati di sostenibilità ambientale), l’Albo degli Architetti della Provincia di Bari ha provveduto a pubblicare l’elenco di quei professionisti, avendo pregressa esperienza in merito, rientrano nell’elenco regionale dei certificatori di sostenibilità ambientale senza dover frequentare nessun corso nè sostenere alcun esame.

Per il momento i tecnici accreditati sono 47.

Puoi scaricare qui l’elenco completo.

Certificatori di sostenibilità ambientale: proroga del periodo di transizione.

agosto 7, 2013 by anto  
Filed under News

E’ stata pubblicata sul BURP di oggi la deliberazione n. 1324 del 16 giugno 2013, contente la proroga della fase transitoria del sistema di formazione e accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio dei certificati di sostenibilità ambientale degli edifici ai sensi della L.R. 13/2008.

I 90 giorni del periodo di transizione erano scaduti il 12 aprile del 2013.

Gli ordini, che hanno dovuto istituire delle commissioni di valutazioni dei curricula dei professionisti, avevano chiesto (ed oggi ottenuto) una proroga  fino al 31 dicembre 2013 per gestire le notevoli quantità di richieste pervenute dai loro iscritti.

Tutto questo ha 2 conseguenze:

1. ad oggi non c’è ancora un elenco regionale e quindi tutti i tecnici possono certificare.

2. tutti quei professionisti che volevano perfezionare il proprio percorso di formazione (magari frequentando solo qualche modulo del corso), devono ancora attendere la valutazione delle commissioni.

Conclusa con successo la prima edizione del corso sulla certificazione ambientale.

luglio 19, 2013 by anto  
Filed under News

Si è concluso il 13 luglio con l’esame finale il corso da 80 ore sulla certificazione di sostenibilità ambientale degli edifici che si è tenuto a Rutigliano presso l’associazione di promozione sociale Fidalma, in collaborazione con l’ente di formazione Athena e il coordinamento scientifico della Ecoesperti srl.

Venerdì 19 siamo state in Regione per consegnare tutta la documentazione necessaria per l’accreditamento dei professionisti che hanno frequentato il corso, il primo ad essere terminato in tutta la Regione Puglia.

Il corso ha avuto notevole successo. I professionisti sono stati soddisfatti sia dei docenti che dell’organizzazione generale.

Siamo contenti anche noi, ovviamente. Questo gratifica il nostro lavoro e ci dà la carica per pianificare la nuova edizione del corso che partirà dopo la pausa estiva.

Quindi stay tuned! A presto gli aggiornamenti!

Per ulteriori informazioni e per effettuare la preiscrizione, contattate la segreteria organizzativa di Fidalma al n. 080 4762780.

Aggiornamenti sul corso accreditante per “Certificatori di sostenibilità ambientale”

aprile 25, 2013 by anto  
Filed under News

Fervono i preparativi per l’avvio del corso sulla “Certificazione di sostenibilità ambientale degli edifici“, il primo a partire nella Provincia di Bari.

Per permettere a tutti di partecipare (e soprattutto per aspettare gli esiti delle valutazioni delle commissioni istituite dagli Ordini professionali in merito ai curricula dei professionisti) abbiamo deciso di far slittare il corso di un paio di settimane.

Potete visionare il calendario completo nella locandina accanto.

Nel frattempo ci siamo attivati per avere dei patrocini dagli ordini professionali: siamo in attesa di quello dell’Ordine degli Architetti e degli Ingegneri, mentre abbiamo già ricevuto il patrocinio da parte del Collegio dei geometri e dei geometri laureati della Provincia di Bari, che riconosceranno ai loro iscritti anche i crediti formativi secondo quanto stabilito dalle direttive del Consiglio Nazionale dei Geometri.

Per ulteriori informazioni vi invito a contattare direttamente la segreteria organizzativa di Fidalma.

Corso per la “Certificazione di sostenibilità ambientale degli edifici”

marzo 28, 2013 by anto  
Filed under In evidenza, News

L’ente di formazione Athena Onlus e l’associazione di promozione sociale Fidalma hanno organizzato un corso di 80 ore  per la “CERTIFICAZIONE DI SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE DEGLI EDIFICI“, che si terrà a Rutigliano dal 17 maggio al 29 giugno.

Obiettivo del corso è quello di formare i futuri certificatori di sostenibilità ambientale secondo quanto stabilito dalla deliberazione  della Giunta Regionale del 14 dicembre 2012, n. 2715.

Le iscrizioni sono aperte a geometri, periti agrari e industriali, agronomi, architetti e ingegneri iscritti ai propri collegi o albi professionali. Per agevolare la frequenza dei professionisti, il corso è stato organizzato in lezioni che si terranno esclusivamente di venerdì pomeriggio e di sabato.

La Ecoesperti srl ha promosso l’iniziativa di formazione e ne sta curando il coordinamento scientifico. Fra i docenti del corso ci sono sia dottori di ricerca e professori presso la Facoltà di Ingegneria di Bari e di Architettura di Matera ma anche liberi professionisti che hanno maturato esperienza diretta nel settore delle certificazioni di sostenibilità ambientale e che conoscono in modo approfondito il Protocollo Itaca 2011 per il residenziale.

Al termine del corso, i professionisti dovranno sostenere un esame finale costituito da una prova orale e da un prova tecnico pratica. Solo il superamento di detto esame, permetterà l’iscrizione delle liste regionali dei certificatori di sostenibilità ambientale.

A seguire il PROGRAMMA DIDATTICO del corso.
CORSO BASE (60 ore)
Modulo 1.b - QUALITA’ DEL SITO (6 ore)
Modulo 2.b - CONSUMO DI RISORSE – QUALITA’ ENERGETICA (18 ore)
Modulo 3.b – CONSUMO DI RISORSE – MATERIALI ECO-COMPATIBILI (6 ore)
Modulo 4.b – CARICHI AMBIENTALI DEGLI EDIFICI (12 ore)
Modulo 5.b – QUALITA’ AMBIENTALE INDOOR (12 ore)
Modulo 6.b – QUALITA’ DEL SERVIZIO (6 ore)
CORSO QUALIFICANTE (20 ore) -Modulo 1.q
1. I sistemi di valutazione e certificazione della sostenibilità ambientale degli edifici (4 ore)
2. Il protocollo Itaca Puglia (4 ore)
3. Workshop di Applicazione del Protocollo Itaca Puglia (12 ore)

Per ulteriori informazioni e per procedere con l’iscrizione, contattate direttamente l’associazione Fidalma al seguente link.

La scheda informativa del corso.

Il modulo di iscrizione.

La Regione Puglia pubblica le nuove regole per l’accreditamento dei certificatori di sostenibilità ambientale.

gennaio 21, 2013 by anto  
Filed under Leggi e regolamenti

E’ stato pubblicato sul BURP n. 10 di venerdì 18 gennaio 2013 la deliberazione della Regione Puglia in merito all’accreditamento dei tecnici abilitati al rilascio delle certificazioni di sostenibilità ambientale.

Cosa stabilisce il nuovo regolamento? Le possibilità sono due.

La prima è quella di frequentare un corso di formazione di 80 ore (corso qualificante da 20 ore e corso base da 60 ore) seguito da un esame finale composto da una prova tecnico pratica e da una prova orale.

L’altra possibilità, riservata a chi vanta già esperienza nel settore della sostenibilità, è quella di farsi certificare le competenze possedute. Gli albi degli architetti e degli ingegneri e il collegio dei geometri e dei periti dovranno istituire delle apposite commissioni che valutino le competenze professionali dei propri iscritti. Saranno oggetto di valutazione la frequenza di esami specifici, master, dottorati di ricerca, ma anche esperienza nella certificazione di edifici che abbiano conseguito almeno il punteggio 2 secondo lo standard del Protocollo Itaca Puglia. A seconda della valutazione della commissione, il curriculum del tecnico può essere ritenuto idoneo e di conseguenza potrà iscriversi all’albo senza dover sostenere alcun esame. Nel caso contrario, il tecnico dovrà frequentare dei moduli integrativi e solo su questi sostenere un esame.

La Regione Puglia stabilisce anche le regole per la transizione: ci saranno 90 giorni di tempo per conformarsi al nuovo sistema.

Nuove regole per l’accreditamento dei certificatori di sostenibilità ambientale in Puglia.

agosto 1, 2012 by anto  
Filed under In evidenza, Leggi e regolamenti

Dopo due anni di stallo, la Regione Puglia riparte con le procedure di accreditamento dei certificatori ambientali, siglando un protocollo d’intesa con gli Ordini professionali (Ingegneri, architetti, geometri, periti e agronomi) superando il contenzioso aperto dagli Ordini degli Ingegneri della provincia di Bari, Taranto, Lecce e Foggia con un ricorso al Tar del 13.febbraio 2010.

Nel protocollo si trovano delle importanti novità sia sui requisti di accreditamento professionali sia sui contenuti dei corsi di formazione. Ma vediamo nello specifico.

Innanzitutto vengono divisi i compiti fra Regione ed Ordini.
La Regione si impegna a regolamentare la struttura dei corsi che sarà così articolata:

1. CORSO QUALIFICANTE da 20 ore (in 3 moduli)

2. CORSO  BASE da 60 ore (in 6 moduli)

Gli ordini professionali devono istituire delle commissioni interne per valutare i curricula dei professionisti candidati per l’accreditamento.

Saranno oggetto di valutazione:
1. Titoli  formativi: esami universitari, master, dottorati, corsi di specializzazione aventi per oggetto le tematiche dei corsi
2. Titoli professionali: esperienze di progettazione o consulenza almeno biennale presso aziende, esperienza di progettazione di almeno tre edifici che abbiano conseguito la certificazione ambientale, esperienza di ricerca o insegnamento nelle tematiche oggetto dei corsi.

Le commissioni valuteranno i curriculum e decideranno se i professionisti avranno bisogno di integrare o meno le loro competenze. Nel caso in cui il professionista sia ritenuto idoneo, avrà accesso all’albo senza dover sostenere alcun esame. In caso contrario la commissione indicherà quali moduli del corso base e qualificante dovranno essere frequentati e solo su questi verterà l’esame finale.

Il protocollo stabilisce anche che la commissione esaminatrice dovrà essere composta da un docente del corso, un funzionario della regione e dal presidente dell’ordine o da un suo delegato.

Adesso non resta altro che aspettare che passino i 120 giorni stabiliti dal protocollo e che la Regione pubblichi il nuovo regolamento.

Aggiornamenti sulla certificazione di sostenibilità ambientale in Puglia.

luglio 27, 2012 by anto  
Filed under News

Dopo più due anni di stallo, sembra che ci siano novità per la certificazione di sostenibilità ambientale della Regione Puglia.

Ieri, 26 luglio, l’assessore Angela Barbanente ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Ordine degli architetti, degli ingegneri, degli agronomi, con il Collegio dei geometri e dei periti industriali. Il documento è frutto della concertazione della varie parti con l’obiettivo di ridefinire i requisti che i  professionisti devono possedere per accedere all’albo e come devono essere strutturati i corsi di formazione (base e avanzato) per aggiornare i professionisti che non abbiano già maturato esperienza nel campo.

Si aspetta adesso l’approvazione della delibera  di attuazione del protocollo per scoprire quali saranno i nuovi requisiti accreditanti.

Dalla Regione Puglia un bando che incentiva il riutilizzo dell’acqua

marzo 23, 2012 by anto  
Filed under Leggi e regolamenti

Nella giornata mondiale dell’acqua, vi vogliamo ricordare che è ancora aperto un bando della Regione Puglia che incentiva  sistemi di depurazione acque reflue e di trattamento e recupero acqua piovana.

Il bando è stato pubblicato sul BURP n. 13 del 26.01.2012 e sarà possibile presentare domanda di finanziamento per 90 giorni di tempo.

Il bando è rivolto sia alle piccole e medie imprese sia a cittadini e finanzia interventi per il recupero dell’acqua piovana e il riciclo delle acque reflue per massimo il 50% delle spese ammissibile e comunque per non più di 80.000 euro.

Per accedere al bando bisogna rispettare alcuni criteri ben precisi:
-popolazione residente in case sparse
-residenti in seconde case
-servizi di ristorazione

-piccole  e medie imprese fino a 50 dipendenti.

I contributi saranno ripartiti per quote provinciali, così come le domande dovranno pervenire all’ufficio provinciale di pertinenza.

Se siete interessati, ci sono ancora circa 40 giorni di tempo per partecipare al bando.

Per maggiori informazioni consulta i bandi al seguente link.

Pagina successiva »