fonti rinnovabili : Ecoesperti
Log in

Comuni rinnovabili Puglia 2011: un convegno a Bari il 29 novembre

novembre 27, 2011 by anto  
Filed under News

Martedì 29 novembre 2011 alle ore 10.00, presso l’Hotel Excelsior di Bari, Legambiente presenterà il Rapporto Comuni rinnovabili Puglia 2011. Saranno premiati i Comuni vincitori e saranno presentate le buone pratiche di intervento.

Lo sviluppo delle fonti rinnovabili rappresenta per il nostro Paese una vera e propria occasione di rilancio non solo economico ma anche ambientale e sociale. I vantaggi derivanti dal loro sviluppo infatti potrebbero aprire all’Italia e ai nostri territori importanti occasioni di sviluppo, di uscita dalla crisi, creare nuovi posti di lavoro, garantendo così un vero e proprio rilancio dell’economia e un graduale e progressivo processo di autonomia energetica. Il Rapporto Comuni Rinnovabili Puglia di Legambiente si pone l’obiettivo non solo di fotografare lo sviluppo di queste tecnologia, ma anche di raccontare quanto di buono sta accadendo nei territori dove i protagonisti di questo cambiamento sono non solo i comuni  ma anche i cittadini e le aziende che più di tutti credono in questo nuovo modello energetico.

La locandina dell’evento:

In scadenza i bandi del PIANO DI SVILUPPO RURALE per la formazione!

agosto 21, 2011 by ecoesperti  
Filed under In evidenza, News

Nei primi giorni del mese di agosto è stato pubblicato il bando per essere ammessi al catalogo di formazione previsto dalla Misura 311 Azione 1 del PIANO DI SVILUPPO RURALE 2007-2013.

Gli enti di formazione accreditati hanno 60 giorni di tempo per presentare le offerte formative che verranno ammesse al catalogo. Ai corsi (della durata variabile di 40, 80 o 150 ore) avranno accesso gli imprenditori agricoli che usufruiranno di un voucher della Regione Puglia che coprirà le spese di iscrizione. Gli importi previsti sono:

1000 euro per la pertecipazione ad un corso da 40 ore
1800 euro per la pertecipazione ad un corso da 80 ore
3000 euro per la pertecipazione ad un corso da 150 ore

La formazione spazierà fra varie tematiche stabilite dal bando e grande importanza verrà data alle strategie per uno sviluppo sostenibile e all’applicazioni delle fonti energetiche rinnovabili nel settore agricolo.

La Ecoesperti srl sta collaborando con un Ente di formazione per l’elaborazione dei programmi formativi. Se fra di voi ci dovessero essere degli imprenditori agricoli pugliesi, che volessero partecipare a questo genere di corsi e che abbiano delle richieste particolari di formazione da soddisfare, vi invitiamo a contattarci. Compilate il form qui accanto o mandate una mail a info@ecoesperti.it

Ekologia: energia&futuro. Forse la fiera-convegno verrà posticipata!

febbraio 15, 2011 by anto  
Filed under In evidenza, News

 Si sarebbe dovuta svolgere da giovedì 24 a domenica 27 febbraio 2011 presso la Fiera del Levante di Bari la prima edizione della Fiera EKOLOGIA: energia  futuro.

Ma, da quando si apprende dal sito degli organizzatori (http://www.ekologia.it), sembre che l’evento sarà rimandato a causo del basso numero di adesioni pervenute.

Un peccato! Perchè si prospettava davvero un evento interessante che avrebbe ospitato sia esposizioni di ditte che convegni a tema sulle fonti rinnovabili.

Cosa dire? Speriamo che l’evento venga presto ricalenderizzato!

Fotovoltaico gratis sui tetti pugliesi

gennaio 9, 2011 by anto  
Filed under In evidenza, News

La Regione Puglia ha stretto nelle settimane scorse due importati accordi per incentivare la solarizzazione dei tetti nei comuni pugliesi.

L’iniziativa si rivolge prevalentemente ai privati che desiderino installare sui tetti delle loro abitazione dei pannelli solari, ma che non abbiano la disponibilità economica per provvedere alla realizzazione.
Ma in cosa consiste l’accordo? Enel Sì (una partecipata di Enel Greenpower) e la società Gabetti si occuperà del disbrigo delle pratiche burocratiche, dell’installazione e della manutenzione degli impianti fino allo smaltimento; i cittadini vedranno realizzati i propri impianti gratuitamente e godranno dei risparmi sulla bolletta energetica.

Ovviamente anche le imprese installatrici avranno il loro bel tornaconto: per 20 anni usufruiranno degli incentivi statali!

Vi lascio con lo spot della Regione.

http://www.youtube.com/watch?v=CzujKoQ7C3E

http://www.youtube.com/watch?v°=CzuiKoQ7C3E

Il futuro è nelle fonti rinnovabili.

settembre 12, 2010 by ecoesperti  
Filed under News, Tecnologia e materiali

In quest’ultimo periodo ci stiamo occupando per vari motivi di fonti rinnovabili.
La nostra regione, la Puglia,  ha una vera e propria vocazione all’impiego di fonti non fossili: la sua posizione geografica e l’oragrafia del territorio consentano l’applicazioni delle principali tecnologie, come il solare e l’eolico.

Secondo lo studio dell’Enea sull’andamento delle fonti rinnovabili ( potete scaricare l’intero documento a questo link http://www.enea.it/produzione_scientifica/pdf_volumi/V2010_07-FontiRinnovabili.pdf) dal 2000 al 2008 in Puglia si è verificato un aumento del 564% di produzione elettrica da fonte rinnovabile. La nostra regione è preceduta solo dalla Sardegna.

Il futuro è quindi nelle rinnovabili. Sarà per l’imprevebilità della chiusura dei rubinetti del gas proviente dalla Russia, sarà per tutta la concertazione di leggi e piani di sviluppo che puntano sulle rinnovabili, ma sembra che il settore delle rinnovabili stia godendo di un momento particolmente fortunato.

Si tratta un nuovo settore che sta trainando l’economia in questo particolare periodo di crisi economica. E’ sempre più frequente sentire parlare di green economy o di green jobs come il nuovo lavoro del futuro.

A sostegno delle rinnovabili interveniene anche il vasto numero di leggi che sostiene e incentiva lo sviluppo delle fonti alternative nelle nostre regioni. In particolare ricordiamo il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e il Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale (FEASR), che in Italia vengono gestiti dalle Amministrazioni Regionali tramite i Programmi Operativi Regionali (POR) per il FESR, e i Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) per il FEASR.

Secondo il rapporto dell’ENEA ”si può stimare che il complesso delle risorse pubbliche allocate negli strumenti di programmazione esaminati possano alimentare un volume globale di investimenti per circa otto miliardi di euro per i sette anni di programmazione. Gli strumenti di programmazione delle risorse FESR 2007-2013 ai fini di politica energetica non contemplano solo i POR delle singole Regioni, ma anche un Programma Operativo Interregionale (POI) “Energie Rinnovabili e Risparmio che alloca un volume significativo di risorse pubbliche (circa 760 milioni di euro) per l‟ncentivazione delle fonti rinnovabili nelle cinque Energetico”Regioni italiane che ricadono nell’obiettivo convergenza, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. L’analisi dell’allocazione delle risorse previste negli strumenti di programmazione esaminati, fa emergere sotto il profilo territoriale una forte concentrazione della disponibilità nelle Regioni meridionali con più del 72% del totale (e circa 2/3 nelle sole Regioni convergenza).

Sotto il profilo delle fonti, emerge una significativa concentrazione verso le biomasse alle quali sarebbero riservate più del 50% delle risorse disponibili per incentivare gli investimenti. Marginale la quota orientata verso l‟eolico (5-6%), rilevante la quota per gli interventi orientati a sfruttare la fonte solare (23%) e quella riservata allefonti idroelettrica e geotermica (19%).

Approvato il primo eolico off shore di Puglia

maggio 12, 2010 by anto  
Filed under In evidenza, News

L’assessore regionale pugliese all’ecologia, Lorenzo Nicastro, ha annunciato che il Comitato regionale per la Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA) ha approvato il primo parco eolico offshore al largo della costa leccese e precisamente di fronte al comune di Tricase.
Il parco eolico sarà costituito da 24 pale eoliche a circa 20 km dalla costa. L’impianto è stato progettato dalla società  Sky Saver di Santeramo in Colle (Ba), filiale dell’olandese Bluehgroup.

Il progetto prevede la realizzazione di un primo prototipo galleggiante a cui seguira la realizzazione delle altre 19 turbine. La ditta costruttrice ha stimato di produrre 92 megawatt di potenza, in grado di soddisfare il fabbisogno di 75.000 famiglie.

Secondo quanto rende noto la Regione Puglia, il progetto e’ ”notevolmente innovativo sia per l’aspetto tecnologico (in quanto ciascuna turbina sara’ installata su una piattaforma galleggiante sommersa a spinta bloccata, ancorata ad un corpo morto di fondo)”. ”In considerazione della notevole distanza dalla costa – secondo la Regione – si puo’ affermare che le turbine non interferiscono con le rotte migratorie degli uccelli”.