Speciale Fiera CasaClima 2011. : Ecoesperti
Log in

Speciale Fiera CasaClima 2011.

gennaio 31, 2011 by anto    My Certificator Profiling 
Filed under In evidenza, News

Domenica 29 gennaio si è conclusa la 6°Fiera CasaClima, consueto appuntamento bolzanino per addetti ai lavori e non, che in questa edizione ha visto circa 39000 visitatori. La Ecoesperti era lì per riportarvi il proprio personale racconto di questo evento.

Le due giornate di convegni (venerdì e sabato) dal titolo “COSTRUIRE CON INTELLIGENZA” sono state praticamente  prese d’assalto, tanto che la sala conferenza non è riuscita a contenere le tantissime persone presenti.

Vi possiamo dire che le due giornate avevano un taglio decisamente diverso: mentre la prima era di più ammpio respiro ed ha portato in Fiera personaggi dal calibro internazionale come il metereologo Mercalli e l’arch. Cucinella (a dire il vero l’archistar ha dato forteit e al suo posto ha presentato un altro architetto dello studio), mentre la seconda giornata è stata più autocelebrativa per casaclima.

Ma vediamo il tutto in dettaglio.
La prima giornata si è aperta con i saluti di rito delle autorità ed è partita con l’intervento del meteoreologo Mercalli che ha parlato della necessità di introdurre strategie edilizia sostenibili, perchè gli uomini  con il loro comportamenti hanno contributi a cambiare la composizione dell’atmosfera, modificando la quantità di CO2 presente. C’è stato poi l’intervento dello studio Cucinella che ha mostrato 4 progetti che saranno realizzati in Cina, in Palestina, in Francia e in Ghana, mostrando con le strategie e gli appricci al progetto cambino per adeguarsi alle esigenze e alle peculiarità dei luoghi. Gran parte dei progetti struttavano il principio della torre del vento per implementare la ventilazione naturale e ovviamente utilizzavano le fonti rinnovabili per essere il raggiungimento dell’autarchia energetica.
Si sono susseguiti relatori germanici esperti in riqualificazione energetica di edifici storici vincoli dalle belle arti in cui non si poteva intervenire con cappotti esterni.

Il convegno di sabato mattina è partito con l’intervento del direttore dell’Agenzia CasaClima, Norbert Lantscher, che ha presentato due nuovi marchi casaclima. Fino ad ora si erano certificati edifici, alberghi (CasaClima Hotel), vinerie (CasaClima Wine) e da oggi sarà possibile certificare anche edifici misti per uffici con il marchio Work&Life e interi quartieri sostenibili con il marchio CasaClima Habitat. Entrambi le nuove certificazioni puntano non solo sull’efficienza energetica (che resta comunque il prerequisito fondamentale) ma su criteri di sostenibilità ambientale (come ad esempio il recupero delle acque meteoriche e la mobilità sostenibile).

Sembra quasi che CasaClima stia cercando di avvicinare il suo marchio al vicino Leed (sviluppato nella versione italiana dal Green Building Italia di Trento). Negli ultimi anni si era più spesso parlato della creazione di punti di incontro fra le due certificazioni, ma, a quanto pare, continuano a correre su binari paralleli.

Comments

Feel free to leave a comment...
and oh, if you want a pic to show with your comment, go get a gravatar!